:: home :: news :: our work :: us :: contact

Villa in Miniatura

Interni, November 1989

by RosaMaria Rinaldi

[ Italien | English ]

'Nightingale House è la casa dove vive l'omonimo architetto, che l'ha progettata insieme a Hugh Cullum, partner di studio. La costruzione collocata in Belsize Park a Londra sorge come corpo attiguo a un edificio di quattro piani in stile vittoriano, tipologia che contraddistingue l'architettetura privata di tutta la zona. Nightingale house si affaccia da un lato su strada e dall'altro termina sul retro con un piccolo giardino coltivato ad alberi da frutto.

'L'abitazione inglese è ideata come una villa in miniatura.

'La ripartizione dello spazio rivela che la prima preoccupazione degli architetti è stata quella de articolare il piccolo volume assecondando un'ideale scansione simmetrica degli ambienti. Concentrati sulla scelta di tagli e sull'uso di materiali che evidenziassero le relazioni dei volumi interni, i progettisti hanno lavorato infatti più sugli ambienti che sulla struttura. Un ampio e vuoto living serve da corpo centrale intorno al quale si snodano le stanza di casa. La doppia altezza, che connota tutta l'abitazione, è evidenziata fin dall'ingresso dalla canna metallica del camino, che funzione come collegamento simbolico tra i due livelli. Specchi a tutta altezza sul fronte opposto alla porta riflettono l'esiguo spazio all'infinito. Il volume del living è sormontato da un lucernario, la cui simmetria svela l'aspirazione alla purezza formale del progetto. Colori scuri alla base, il pavimento è in ardesia, si tramutano nei toni brillanti di metallo e vetro utilizzati nella parte alta della casa. Piani colorati specificano le relazioni spaziali, lasciando indisturbato il volume. Le scale salgono dietro la scintillante cappa del camino, senza disturbare la simmetria centrale e terminano in una piccola finestra quadrata che guarda su strada. Grandi finestre inondano di luce ogni angolo della casa. per quanto riguarda l'arredo, un principio stilistico spiega la scelta: ogni pezzo è stato collocato per un'appropriata funzione all'interno degli ambienti e si pone come complementare agli altri. Lungo la balconata che circonda la camera da letto principale, corre una scaffalatura / contenitore di libri, che si affaccia sul vuoto del volume centrale.'


A Miniature Villa

'Nightingale House is the place where the architect of the same name who designed it, in collaboration with his associate Hugh Cullum, has been living for some years. This subtle building sited in London Belsize Park is an additional body adjoining a four-story Victorian building, the typology characterizing the private architecture of the whole area. One of Nightingale House's façades faces the street while its back overlooks a little garden with fruit trees.

'Vertical and slender, this English dwelling was conceived as a miniature villa.

'The space division reveals that the architects' preoccupation was that of articulating the small volume by following the rooms' ideal symmetrical rhythm. Having focused their attention on choosing the perspectives and on the use of materials that would point out the relationships of the internal volumes, the designers actually worked more on the spaces than on the dwelling's structure. A large and empty living serves as a central body around which the rooms unfold. The double height connoting the whole house is emphasized, as one first enters, by the fireplace's metal chimney acting as a symbolic link between the two levels. While-height mirrors against the opposite front to the door reflect the exiguous space ad infinitum. The living room is topped by a skylight whose symmetry reveals the plan's formal pureness. Dark colors at the base - the floor is made of slate - turn into brilliant white, metal and glass in the upper part of the house. Colored planes specify the spatial relationships, leaving the volume untouched. The stairs rise behind the sparkling mantelpiece above the fireplace, without breaking the central symmetry, and they end at a small square window overlooking the street. Large windows flood with light all the corners of the house. As to the furnishing, a stylistic principle explains its choice: each piece was placed with an appropriate function inside the rooms while being complementary to.'